Nutrizione / Suggerimenti per ridurre il consumo di sale

Suggerimenti per ridurre il consumo di sale

Il sale comune o cloruro di sodio (NaCl) è, senza dubbio, il condimento più utilizzato.

Il sale contiene il 40% di sodio e il 60% di cloro, due minerali importanti per il corretto funzionamento del corpo, ma il consumo eccessivo può essere dannoso per la salute.

Secondo l'OMS, l'assunzione massima giornaliera di sale dovrebbe essere di 5 grammi che corrispondono a 2 grammi di sodio.

Le autorità sanitarie raccomandano di ridurre il consumo di sale poiché potrebbe aumentare significativamente la pressione sanguigna negli adulti.

Esistono diversi accorgimenti per ridurre il consumo di sale:

  • Ridurre l'assunzione di sale dall'infanzia. Se sin da piccoli ci abituiamo al sapore naturale del cibo, con il passare del tempo tendiamo a consumare meno sale.
  • Mangiare cibi freschi, come frutta e verdura.
  • Aumentare il consumo di potassio. Il potassio è un minerale che contribuisce al mantenimento della normale pressione sanguigna. Soia, ceci, lenticchie, noci, mandorle e pistacchi sono alimenti ricchi di potassio.
  • Sostituire il sale da cucina con altre spezie ed erbe aromatiche che possano dare un tocco diverso ai tuoi piatti. Usare origano, paprika, aglio in polvere, noce moscata o curry, ecc…
  • Evitare, per quanto possibile, alimenti trasformati ricchi di sale. Spesso è possibile scegliere lo stesso cibo ma nelle sue versioni a sale ridotto.
  • Sostituire il sale comune con uno a ridotto contenuto di sodio.

Per maggiori informazioni clicca QUI.